Ci siamo quasi ... elucubrazioni sparse

Oggi si chiude definitivamente la parentesi piemontese.
Arrivato ieri sera, devo solo finire di impacchettare quello che avevo detto ai traslocatori di lasciare da parte.
La casa nuova è "quasi" pronta. Almeno il piano terra.
Lunedì dovrebbe partire il TIR, martedì arriva e per mercoledì tutto dovrebbe essere scaricato.
Lunedì sera recita natalizia della figlia (quindi mi devo sciacquare entro una certa).
Mercoledì pome arriva il top della cucina.
Giovedì appuntamento con l'Ing. per l'espansione verso l'alto (tetto, sottotetto e ammenicoli vari).
Da venerdì in poi contatti con il vicino per fresare l'orto, che a mano non mi passerebbe veramente MAI!
Fine settimana .... sistemazione. Da ricordare: prima la casa, poi l'orto. Che se la moglie s'incazza, poi dormire nell'orto non è cosa.
In tutto questo devo ricordarmi:
- comprare i cuneesi per tutto il mondo;
- cambiare la gomma dell'auto;
- regali di Natale per i nanetti;
- chiamare i miei per sincronizzarci sui regali di Natale di cui sopra;
- chiamare gli amici per la cena di giovedì (azz .. c'era pure questa che me l'ero scordata!!!)
... e che cosa fai, allora, ancora davanti al computer? RAUSS!!!

Commenti

  1. Ciao matto, finalmente un'orto!
    unvedolora di vedere ilche ci metti.

    RispondiElimina
  2. santi numi, fermati! mi pari un frullatore :D

    RispondiElimina
  3. Come disse quell'altro ... neanche il piano più perfetto regge lo scontro con il nemico.
    Ma ci siamo, quasi. Ho persino una connessione ad internet!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Imparare dagli errori - cimare i pomodori

Il biotrituratore.