Post

Visualizzazione dei post da 2011

Buona fine, miglior principio ...

... alla faccia di tutto e tutti!

Lento, ma inesorabile - 3a parte

Immagine
Dopo un po' di tempo sono riuscito a trovare il tempo per proseguire con il progetto di recupero dell'acqua piovana. Ho comprato qualche raccordo,

qualche pezzo di gronda, ho recuperato un vecchio secchio, che riempito di ghiaino, sabbia e carbone fa da filtro per l'acqua

due cassette vecchie

un pezzo di tubo

e ora aspetto solo che piova ...

Vicino for President!

Il vicino rilascia un'intervista sul problema rifiuti.

Prove tecniche

Immagine
Ed ecco il fornelletto all'opera. Tutto sommato funziona egregiamente!

Quando non si vuol pensare a nulla ...

Immagine
C'era una volta una bellissima scatola di biscotti che qualcuno aveva buttato nell'immondizia

finchè io non sono passato di lì,  l'ho vista e le ho fatto QUESTO!!!

No. Non è una forma di compensazione
(o forse lo è ed io ancora non lo so) ...

(fine della versione "orrore", riprende la versione "normale")
Comunque da quel che manca è nato QUESTO:


un fornelletto a legna pieghevole per le uscite superveloci fuori porta ....


qui "scomposto"


e qui allestito per la marcia e pronto a muovere :-)
Anche se di lega veramente leggera ha una buona stabilità e regge bene il peso. È pratico, anche se non proprio perfetto (il lamierino tende a piegarsi, rendendo difficile l'incastro) ma ha tre grandi pregi: è leggero, fa quello che deve ed è GRATIS.
http://www.nimblewillnomad.com/stove.htm

lento ma inesorabile - 2a parte

Avrei dovuto scrivere un post su come fare un filtro al carbone per il recupero dell'acqua, ma sono stato distolto da altre faccende di ben maggiore importanza: il nanetto si è ustionato mentre aiutava mamma a preparare il minestrone ed è da due settimane in ospedale. Fortunatamente, dopo tre interventi, sembra che le cose vadano migliorando e tra poco potrà tornare a casa.
Intanto ho seminato qualche spinacio e sradicato definitivamente pomodori e peperoni. Ho pure cercato il tempo per annaffiare e dividere i ceppi di melissa. Vista la testa che ho, spero di non aver fatto troppi casini (non ho ancora trovato le scarpe nel frigo, ma siamo a livelli di poco inferiori ... :-))

Lento, ma inesorabile

Immagine
Ogni tanto mi sembra di perdermi in un bicchier d'acqua: tante idee, tanti progetti, ma poi? Molti rimangono lì, come appesi. Mi sembra di non avere risorse a sufficienza per fare tutto quello che vorrei, o forse devo solo rivedere il mio sistema GTD (Getting Things Done). Tuttavia ci sono dei momenti in cui sono fiero della mia tenacia, del fatto che non perdo di vista l'obiettivo. Magari ci metto anni, ma arrivo dove voglio arrivare, con le risorse che voglio impegnare. Oggi è uno di quei momenti. Il progetto è quello di recuperare l'acqua piovana. La prima cosa che serve è un bel contenitore (magari più di uno) dove raccoglierla. L'ho cercato. Ho chiesto a mari e monti. L'ho trovato GRATIS (solo spese di trasporto a mia cura). Sono andato a prenderlo ed eccolo!!!
A questo punto sono pronto per partire con le prossime azioni: lavarlo, posizionarlo, collegarlo alla gronda, fare il filtro per la gronda, cercare la pompa per dare pressione all'acqua in uscita.

Oggi ... salsa di pomidoro!!

Immagine
Location attività preparatorie
i protagonisti


l'inizio della fine
Totale (tra me e vicini): 200 bottiglie. Grazie ragazzi!!!!

Per fare un albero ci vuole un seme!

Immagine
Bella la rivoluzione! Ma, senza soldi, qui non si può neanche pensare!! (giovane pseudo-rivoluzionario squattrinato)
Così si torna a pianificare. La pianificazione è il cardine di tutto: il dettaglio fa la differenza e se la pianificazione è fatta in modo accurato anche l'imprevisto viene agilmente sorpassato. È la "Legge del piano B" ... e se sei un figo hai anche un piano C. Così, anche nel nostro piccolo, partiamo dalla pianificazione: analisi della missione, direbbe qualcuno; volgarmente tradotto: COSA DOBBIAMO FARE E PERCHÈ.
Dobbiamo raccogliere fondi per sostenere le spese di una campagna di mobilitazione contro l'inceneritore.
E così, partendo da un intento, si arriva ad una fase organizzativa, in cui si esprime il concetto d'azione: cosa fare (vendere torte), come farlo (stand), quando farlo (durante la "Sagra della Bistecca") e, soprattutto, chi lo fa (i volontari ... SIC!). Una volta stabilito tutto ciò, si passa alla diramazione degli ordini (tuttav…

Educazione e responsabilità civica.

La regione ce lo vuole proprio costruire sotto il naso! Fossi a casa mia non avrei grossi problemi ... certo non ne sarei felicissimo, ma conoscendo lo stretto legame tra politica e territorio non avrei tutte le paure che ho qua. Dicono che non inquinerà, che è una risorsa per la popolazione ... io ho i miei dubbi. Di discariche già ne ho una a tiro di 105/14, che quando gira il vento, e l'aria è greve, la puzza si sente fin qui, ma adesso anche l'inceneritore a una decina di chilometri mi pare troppo! Nel bel mezzo della campagna, tra la spiaggia e gli agriturismo, in un territorio dove tutto è legato all'agricoltura questi vogliono fare un impianto di non so neanche quanti ettari per raccogliere la monnezza della capitale e bruciarla. ASSURDO. No raccolta differenziata, no ecologia, solo soldi. OLTRAGGIOSO. Ma questo può anche passare ... Ma non passano l'arroganza, la presunzione ed il menefreghismo di questa classe politica (da dx a sx). Cari miei questi non sono i princip…

Orto di inizio agosto

Immagine
E l'orto va. Imperterrito procede. Ci sono dei problemi, non lo nego, ma anche tante soddisfazioni. Il marciume apicale ha colpito i S. Marzano decimando il raccolto, ma sabato faccio lo stesso qualche bottiglia di salsa. Per il resto grandi lavori per il prossimo autunno: aiuole "ordinate", trapianti regolari e scalari, idee un po' più chiare su cosa e quanto seminare per la prossima stagione, che inizia già ad ottobre. Il grande cumulo del compost è stato rigirato e setacciato. Non so esattamente quante carriole di compost ho fatto in tutto, ma penso almeno una decina ... sono contento.

Rimozione della ruggine per elettrolisi

Immagine
Sono disperato. Oggi un po' meno di ieri, ma comunque disperato! L'altra settimana ho ripreso alla mano il tornio da metallo. Avevo da fare alcuni lavoretti; avevo il tempo per farli e mi sono messo all'opera ... ma non avevo fatto i conti con la RUGGINE!!! Così mi son trovato con un pezzo bloccato dall'ossido ed il tornio parzialmente inefficiente. Prova con lo S****l, con il W**0, con questo e con quell'altro, ma niente. DISPERAZIONE. DISPERAZIONE E MESTIZIA COSMICA Poi sono entrato in fase "emergenza": la fase emergenza prevede la ricerca su internet di soluzioni già adottate da qualcuno per i miei problemi. Non ho avuto risultati molto rassicuranti, ciò nonostante mi è sembrato che la via da percorrere fosse quella della risoluzione elettrolitica del problema, e così:
ho ravanato nei cassetti alla ricerca di un alimentatore idoneo (questo è da 13,5V 1A)
non ho tagliato nessun filo, ma ho trovato una presa femmina e ho fatto i collegamenti ...
in un contenitor…

Ogni cosa ha un costo.

Tutto si paga! Bella scoperta che ho fatto! Chissà dove ho vissuto finora... Se compri un Arduino viene circa 35 € escluse le spese di spedizione. Tutto compreso, ma ammetto che non ho perso troppo tempo a cercare, 50€. A comprare i pezzi per farselo costa circa 15€, più il tempo trascorso al negozio, più il tempo per farlo. I componenti costerebbero nulla se avessi un centro di riciclaggio dove andare a recuperarli , ma rimane il problema di definire quanto costa il mio tempo ...

Idee sparse ma, soprattutto, ben confuse.

Mentre mi do da fare nel cercare di non trascurare l'orto, e nel non perdere di vista l'imminente, devo anche cercare di guardare oltre, inteso come idea di ciò che voglio diventi l'orto negli anni futuri. Ho fatto molto per migliorare le caratteristiche del terreno: ho aggiunto una discreta quantità di carriole di compost a quella massa di cemento armato che era il terreno; continuo, anche se non con la costanza con cui dovrei, a diserbare e ad estirpare le radici di gramigna che raccolgo e brucio; mi sto dando una regolata sulla rotazione colturale e sulle consociazioni; ogni tanto diamo pure una (rara) concimata con stallatico. Il tutto ha reso il terreno più areato nello strato più superficiale. Rimane una certa anarchia di fondo nel come dispongo le colture e sulla pianificazione generale dell'orto, che devo migliorare: in particolare l'obiettivo è aumentare la produzione per il fabbisogno familiare ed estenderla nel tempo (per ogni periodo dell'anno avere q…

L'orto di inizio giugno

Immagine
Raccolto l'aglio, trapiantati i pomodori, i peperoni, le melanzane, i cetrioli e le zucchine; seminati ceci e fagiolini.

Abbiamo terminato i cesti!!

Immagine
Finalmente abbiamo terminato il corso di cesti. Il risultato è più che decoroso e siamo (io e la moglie) contenti dei rispettivi lavori. Ora manca solo la verdura dell'orto che riempia questo spazio vuoto ....

Trattore o non trattore?

La moglie preme perché si utilizzi meglio lo spazio. Io, dal canto mio, non ho molto tempo da impiegare.La moglie si lamenta che la trascuro (leggesi: quando sei a casa sei sempre dietro all'orto). Io penso che con la meccanizzazione recupererei del tempo. A questo punto la domanda sorge spontanea: quanto mi costa un trattorino usato con fresa e trincia?

Oh mio Dio ...

Leggi qui.

I macchiaioli

Immagine

Tempo fugit

Ho perso l'attimo. Ed il tempo se ne è andato. Perso, non torna più. Non mi sono organizzato per tempo per far fare le lavorazioni e poi per comprare le patate e così il tempo della semina delle patate è passato e non ci posso più far nulla. AMEN! In compenso ho mandato la moglie a comprare piantine di pomidoro, cetrioli, zucchine, melanzane, erbe aromatiche e peperoni e in barba a tutti i calendari ho messo tutto in terra piena. Lo spirito di Steiner si è rivoltato nella tomba ottantadue volte, ma così è se vi pare ...

Rapporto danni

Sabato pomeriggio mi sono dedicato ad un'attività PERICOLOSISSIMA: intrecciare canestri.Qui il guru del villaggio li fa misti di salice e canna di bambù e preparare le canne è la parte dove tocca stare attenti. Me lo avevano detto: le canne tagliano! Uomo avvisato ... Ma cosa vuoi che sia ... mi ero risposto. E così ho "toccato con mano" la mia stoltaggine. Ho diversi tagli e taglietti sul pollice, indice e alla base delle unghie di indice, medio ed anulare della mano destra. DESCANTA BAUCCHI!

Orto di inizio maggio

Immagine
A causa del lavoro sono un po' indietro con l'orto ... Non ho neanche una foto da mettere, ma la aggiungerò poi (fatto!!). Le novità sono: - tirate via le piante di piselli che sono finite sul compost. La produzione netta è stata di 2 chili (sementi per l'anno prossimo escluse), risultato di una gradevole serata a sgranare tutti intorno al tavolo, figli e suocera compresi; - ieri (1 maggio) raccolte alcune fave. Le altre, tra un po', faranno la stessa fine dei piselli (sul compost); - ho consociato alla bieta dei fagioli borlotti; - è finalmente arrivato il vicino e mi ha fresato un pezzo di terra. Ho setacciato un po' di compost e lo ho messo in un'aiuola. Il resto l'ho lasciato ancora sul mucchio; - ora tocca seminare, piantare, trapiantare le patate, i pomodori e tutto il resto. Il piano è pronto, manca solo il tempo; - le carote che avevo messo con le cipolle non si sono fatte vedere. temo che i semi fossero ormai "andati", così come per la calendula,…

L'orto di inizio primavera

Immagine
Partendo da sinistra, ed andando verso destra: carciofi (scarducciati), aiuola vuota (ci metterò le biete a fine mese), piselli, aglio e cipolle (carote seminate oggi che è un giorno "radice"), fave di altamura, aiuola erbe aromatiche (c'é solo la melissa che non si vede). Sullo sfondo il cumulo del compost.

Biodinamica, questo mondo sconosciuto

Oggi mi son dato la pena di iniziare a capire cosa sia. Mentre leggevo qui e lì sono precipitato su questo sito che mi sembra abbia delle cosette interessanti.
http://attra.ncat.org/attra-pub/local_food/startup.html#attra

Semine ?

E piove!
Volevo seminare qualcosa, ma continua a piovere e piovere che il terreno non si asciuga mai.
Se non si asciuga non si può lavorarlo ... ecchepalle!
Domani anzichè lavorare nuove aiuole, semino in quelle che già sono occupate, cercando di fare buone associazioni: lattuga con carciofi, cipolle con carote e, nell'aiuoletta libera metto un po' di bieta da taglio.

Tempo!

Il lavoro non mi da tregua. Mi sta appresso anche il fine settimana.
Sento il suo fiato sul collo ... il suo incalzare sordo alle mie spalle e quando mi volto per vederlo, improvvisamente me lo trovo affianco, davanti, sopra e sotto.
I ritmi sono intensi. Troppo intensi.
Parto col buio, arrivo col buio.
Parto che tutti dormono, arrivo che tutti dormono.
ECCHEPALLE!!!
Il tempo è il vero lusso di queta epoca. Tutto il resto è futilità.
Mi sa che l'avevo già scrito da qualche parte, ma ora più che mai ne sono convinto.
Intanto l'orto segna il passo.
Non riesco a sarchiare la terra intorno alle fave ed alle cipolle; non sto andando avanti con le semine e quelle che avevo fatto in casa sono andate a farsi benedire.
Devo riprendere il controllo.
Domani VACANZA!

Erbette non dell'orto - 2

Erbette non dell'orto

Malati gravi, ma fino in fondo!!! E pure contagiosi!!!
Io e la moglie ci siamo iscritti ad un corso per il riconoscimento di erbe spontanee.
Ieri prima lezione teorica, oggi prima uscita "in campo".
Opinione:
Interessante. Abbiamo imparato a riconoscere alcune specie che non erano nel nostro bagaglio; certo la didattica ha lasciato qualche dubbio, ma nel complesso sono io che sono iper-critico, lo ammetto; la compagnia di cercatori è piacevole, così come vedere che ci sono altri interessati alle stesse cose che piacciono a me; gironzolare all'aria aperta è sempre bello.

Primavera .... prove tecniche

Immagine
Nell'orto fave e piselli hanno fatto i primi, timidi fiori.

Back home

Dopo un breve viaggio di lavoro sono tornato a casa. Inutile dirlo: casa è sempre casa. La famiglia, le tue cose, la solita routine di alzarsi, dar da mangiare a cani, gatti e figli; il caffè per la moglie. Anche l'orto è lì che mi ha aspettato in bell'ordine, con i piselli un po' più alti di quando li avevo lasciati e le cipolle un po' più baldanzose. Le piantine seminate all'inizio dell'anno, malgrado il capottamento dovuto ai cagnetti, stanno emergendo dalla terra. CASA!

Bel tempo. Andiamo è tempo di seminare!

In barba a tutto, preso dal bel tempo che oggi mi ha regalato persino un sole primaverile, mi sono dedicato alla semina casalinga. Cassetta di plastica, alcuni contenitori alveolati di polistirolo, terriccio generico medio e via! Ho messo giù un po' di pomodori da tavola, peperoni e peperoncini, melanzane, basilico, melone retato, cetrioli e cetriolini. Quando sono arrivato al momento di bagnare il terriccio mi sono accorto che Lillo (soprannominato Mordicchio) aveva "obliterato" anche lo spruzzatore, che ho riparato con la lama rovente di un coltello (e speriamo che tenga). Ora tocca solo trovare un luogo luminoso in casa e sperare bene.

E abbiamo smarcato anche questo ....

Immagine
Un collega mi aveva regalato un kit per fare un coltellino serramanico: aveva saputo della mia passione e, anche lui gravemente ammalato dello stesso morbo, mi aveva passato quel che lo spazio di casa sua più non poteva ospitare: un paio di barre di acciaio, dell'ebano, del corno di cervo ed il kit.Ieri, in preda alla noia da ferie, ci ho dato dentro e oggi l'ho finito.
Il coltello è piuttosto piccolo e la meccanica lascia un po' a desiderare. Prossima volta dovrò anche dare un'occhiata a questo aspetto prima di montare, però non è male ...

L'orto ad inizio gennaio

Immagine
Lo so, non ci sono i cavoli e tutte quelle altre cose che si raccolgono ora ... beh. lo sapete che l'anno scorso è stato un casino!Intanto, a novembre abbiamo iniziato a rimettere in piedi l'orto: i carciofi sono stati messi tutti insieme, anziché vagare per il prato; i piselli, l'aglio e le cipolle e pure le fave di Altamura sono stati piantati. Appena il terreno è un po' più asciutto gli diamo una bella girata (sempre col trattore del vicino, che a mano per fare queste quattro aiuole c'ho messo un secolo :-) ...) ed intanto iniziamo, con calma a seminare nei vasetti per fare i trapianti a marzo. E speriamo che vada tutto come deve andare. Amen.

L'inverno

Immagine
E mentre lui dorme mollemente,

io mi dedico a qualche passatempo



ed eccolo finito dopo circa un'era geologica...