Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2011

Back home

Dopo un breve viaggio di lavoro sono tornato a casa. Inutile dirlo: casa è sempre casa. La famiglia, le tue cose, la solita routine di alzarsi, dar da mangiare a cani, gatti e figli; il caffè per la moglie. Anche l'orto è lì che mi ha aspettato in bell'ordine, con i piselli un po' più alti di quando li avevo lasciati e le cipolle un po' più baldanzose. Le piantine seminate all'inizio dell'anno, malgrado il capottamento dovuto ai cagnetti, stanno emergendo dalla terra. CASA!

Bel tempo. Andiamo è tempo di seminare!

In barba a tutto, preso dal bel tempo che oggi mi ha regalato persino un sole primaverile, mi sono dedicato alla semina casalinga. Cassetta di plastica, alcuni contenitori alveolati di polistirolo, terriccio generico medio e via! Ho messo giù un po' di pomodori da tavola, peperoni e peperoncini, melanzane, basilico, melone retato, cetrioli e cetriolini. Quando sono arrivato al momento di bagnare il terriccio mi sono accorto che Lillo (soprannominato Mordicchio) aveva "obliterato" anche lo spruzzatore, che ho riparato con la lama rovente di un coltello (e speriamo che tenga). Ora tocca solo trovare un luogo luminoso in casa e sperare bene.

E abbiamo smarcato anche questo ....

Immagine
Un collega mi aveva regalato un kit per fare un coltellino serramanico: aveva saputo della mia passione e, anche lui gravemente ammalato dello stesso morbo, mi aveva passato quel che lo spazio di casa sua più non poteva ospitare: un paio di barre di acciaio, dell'ebano, del corno di cervo ed il kit.Ieri, in preda alla noia da ferie, ci ho dato dentro e oggi l'ho finito.
Il coltello è piuttosto piccolo e la meccanica lascia un po' a desiderare. Prossima volta dovrò anche dare un'occhiata a questo aspetto prima di montare, però non è male ...

L'orto ad inizio gennaio

Immagine
Lo so, non ci sono i cavoli e tutte quelle altre cose che si raccolgono ora ... beh. lo sapete che l'anno scorso è stato un casino!Intanto, a novembre abbiamo iniziato a rimettere in piedi l'orto: i carciofi sono stati messi tutti insieme, anziché vagare per il prato; i piselli, l'aglio e le cipolle e pure le fave di Altamura sono stati piantati. Appena il terreno è un po' più asciutto gli diamo una bella girata (sempre col trattore del vicino, che a mano per fare queste quattro aiuole c'ho messo un secolo :-) ...) ed intanto iniziamo, con calma a seminare nei vasetti per fare i trapianti a marzo. E speriamo che vada tutto come deve andare. Amen.

L'inverno

Immagine
E mentre lui dorme mollemente,

io mi dedico a qualche passatempo



ed eccolo finito dopo circa un'era geologica...