Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

L'orto di inizio primavera

Immagine
Partendo da sinistra, ed andando verso destra: carciofi (scarducciati), aiuola vuota (ci metterò le biete a fine mese), piselli, aglio e cipolle (carote seminate oggi che è un giorno "radice"), fave di altamura, aiuola erbe aromatiche (c'é solo la melissa che non si vede). Sullo sfondo il cumulo del compost.

Biodinamica, questo mondo sconosciuto

Oggi mi son dato la pena di iniziare a capire cosa sia. Mentre leggevo qui e lì sono precipitato su questo sito che mi sembra abbia delle cosette interessanti.
http://attra.ncat.org/attra-pub/local_food/startup.html#attra

Semine ?

E piove!
Volevo seminare qualcosa, ma continua a piovere e piovere che il terreno non si asciuga mai.
Se non si asciuga non si può lavorarlo ... ecchepalle!
Domani anzichè lavorare nuove aiuole, semino in quelle che già sono occupate, cercando di fare buone associazioni: lattuga con carciofi, cipolle con carote e, nell'aiuoletta libera metto un po' di bieta da taglio.

Tempo!

Il lavoro non mi da tregua. Mi sta appresso anche il fine settimana.
Sento il suo fiato sul collo ... il suo incalzare sordo alle mie spalle e quando mi volto per vederlo, improvvisamente me lo trovo affianco, davanti, sopra e sotto.
I ritmi sono intensi. Troppo intensi.
Parto col buio, arrivo col buio.
Parto che tutti dormono, arrivo che tutti dormono.
ECCHEPALLE!!!
Il tempo è il vero lusso di queta epoca. Tutto il resto è futilità.
Mi sa che l'avevo già scrito da qualche parte, ma ora più che mai ne sono convinto.
Intanto l'orto segna il passo.
Non riesco a sarchiare la terra intorno alle fave ed alle cipolle; non sto andando avanti con le semine e quelle che avevo fatto in casa sono andate a farsi benedire.
Devo riprendere il controllo.
Domani VACANZA!

Erbette non dell'orto - 2

Erbette non dell'orto

Malati gravi, ma fino in fondo!!! E pure contagiosi!!!
Io e la moglie ci siamo iscritti ad un corso per il riconoscimento di erbe spontanee.
Ieri prima lezione teorica, oggi prima uscita "in campo".
Opinione:
Interessante. Abbiamo imparato a riconoscere alcune specie che non erano nel nostro bagaglio; certo la didattica ha lasciato qualche dubbio, ma nel complesso sono io che sono iper-critico, lo ammetto; la compagnia di cercatori è piacevole, così come vedere che ci sono altri interessati alle stesse cose che piacciono a me; gironzolare all'aria aperta è sempre bello.