giovedì 16 giugno 2011

Ogni cosa ha un costo.

Tutto si paga!
Bella scoperta che ho fatto! Chissà dove ho vissuto finora...
Se compri un Arduino viene circa 35 € escluse le spese di spedizione. Tutto compreso, ma ammetto che non ho perso troppo tempo a cercare, 50€.
A comprare i pezzi per farselo costa circa 15€, più il tempo trascorso al negozio, più il tempo per farlo.
I componenti costerebbero nulla se avessi un centro di riciclaggio dove andare a recuperarli , ma rimane il problema di definire quanto costa il mio tempo ...

mercoledì 8 giugno 2011

Idee sparse ma, soprattutto, ben confuse.

Mentre mi do da fare nel cercare di non trascurare l'orto, e nel non perdere di vista l'imminente, devo anche cercare di guardare oltre, inteso come idea di ciò che voglio diventi l'orto negli anni futuri.
Ho fatto molto per migliorare le caratteristiche del terreno: ho aggiunto una discreta quantità di carriole di compost a quella massa di cemento armato che era il terreno; continuo, anche se non con la costanza con cui dovrei, a diserbare e ad estirpare le radici di gramigna che raccolgo e brucio; mi sto dando una regolata sulla rotazione colturale e sulle consociazioni; ogni tanto diamo pure una (rara) concimata con stallatico. Il tutto ha reso il terreno più areato nello strato più superficiale.
Rimane una certa anarchia di fondo nel come dispongo le colture e sulla pianificazione generale dell'orto, che devo migliorare: in particolare l'obiettivo è aumentare la produzione per il fabbisogno familiare ed estenderla nel tempo (per ogni periodo dell'anno avere quanto più è possibile compatibilmente con le condizioni climatiche) e nello spazio (migliorare la forma dell'orto, facendola diventare rettangolare e dividendola in quattro settori in cui ruotare le colture).
Questa idea di fondo va poi attuata con alcune predisposizioni collaterali:
- fare una piccola serra per preparare in proprio le piantine (che nel bagno proprio non crescono);
- vedere se è possibile creare, con un costo limitato, un sistema di irrigazione (a goccia);
- proseguire con lo scambio/produzione dei semi per arrivare ad un ciclo chiuso.

sabato 4 giugno 2011

L'orto di inizio giugno

Raccolto l'aglio, trapiantati i pomodori, i peperoni, le melanzane, i cetrioli e le zucchine; seminati ceci e fagiolini.