Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2007

Costi: materiali di consumo

Aggiornamento 20 luglio2007
Verderame: 9€

Aggiornamento 06 giugno 2007
Veleno lumache: 6,3€

Aggiornamento 20 aprile 07
Telo-non-telo (10m * 2m di altezza): 9,9€

Aggiornamento 18 aprile 07
Birra per trappole: ,49€

Aggiornamento 12 aprile 07
Che vanno usate ASSOLUTAMENTE con un sottovaso!

Aggiornamento 2 aprile 07
Ho fatto la carta ... in parole povere non val la pena di sgrullarsi più di tanto.
La cosa migliore che si può fare è riciclare le vaschette delle uova.

Stavo pensando a come ridurre i costi per materiali di consumo e mi è balenata l'idea di produrre "in proprio" le vaschette per la semina utilizzando della cartapesta incollata con colla di farina ...

AGLIO - prova1

Semina a 3 cm di profondità, punta rivolta in alto.
File distanti 30 cm con 8-10 cm sulla fila.
Terreno sciolto/sabbioso.
Raccogli in luna calante dopo che la parte aerea si è seccata.

Quantità seminata

39 basilico
9 cetriolo
6 peperoncino
12 salat "Mona"
12 feldsalat
14 aglio (terra piena)
48 cipolle bulbilli (terra piena)
6 vaschette menta
12 pomidoro
8 pomidoro ciliegino
13 peperoni
3 vaschette di crescione (n! semi)
6 sedano

Costi: semi

pomidoro 3,59
pomidoro ciliegino 3,59
peperoni 0,79
peperoncini 1,2
cetrioli 2,59
salat "Mona" 1,7
carote 0,8
cipolle semi 0,79
cipolle bulbilli 0,9
feldsalat 1,01
menta 1,2

Pianificazione: lavori preparatori

Autunno 2006:

concimazione delle piazzole con il compost 2006.

Febbraio 2007:

pulizia delle piazzole una volta che sono sgombere dalla neve;
rimuovo la parte di compost non perfettamente decomposta e venuta "a galla" per effetto del gelo;

preparo i vasetti da semina;
compro le vaschette per la semina (ideali quelle a 12 postarelle);
recupero i sottovaso per le vaschette (riciclare i contenitori dei tortellini);

compro il terriccio universale per la semina (l'anno prossimo devo cercare di ridurre questo costo, creando in proprio anche il terriccio da semina);

Ho notato che se setaccio il terreno prima di metterlo nelle vaschette, non ho problemi di attecchimento dei semi.

Pianificazione: massimizzazione

Sulla base dello spazio disponibile e sulla base delle informnazioni riportate sulle confezioni degli specifici ortaggi (distanza tra le file e sulle file), dovrei poter contare, contemporaneamente, su:
9 piante pomidoro
6 piante pomidoro ciliegino
43 piante cipolle
14 piante aglio
28 piante carote
6 piante peperone
3 piante cetriolo
6 piante lattuga
2 piante fragole
4 piante fragole di bosco
34 piante basilico
1,5 ml prezzemolo

Pianificazione: elenco colture

Pomidoro
pomidoro ciliegino
fagiolini verdi
fagioli borlotti
cetrioli
cetriolini
rabarbaro
piselli
rucola
cipolle
scalogno
alloro
rosmarino
aglio
carote
peperoni
peperoncino
melanzane
zucchine
sedano da costa
lattuga da taglio
finocchi
cicoria da taglio
spinaci
basilico
prezzemolo
timo
maggiorana
origano
salvia
citronella
menta
fragole
fragole di bosco
ribes rosso
lamponi
more

La pianificazione

Any gardener will tell you that gardening is one of the most absorbing and rewarding occupations you can undertake. Any gardener will also tell you - probably loudly and at length - that gardening requires patience, resilience, hard work, and a lot of planning.

Paperwork is probably the last thing you have in mind when you think about growing your own vegetables. More likely you see yourself leaning contently on your spade as all sorts of lush, healthy plants shoot up in front of your eyes. The fact of the matter, though, is that gardening begins not with seeds and a spade but with paper and a pencil. A successful vegetable garden begins with a well organized plan of your garden space. Drawing a plan may not sound as exciting as getting outdoors and planting things. But if you don't spend the necessary time planning what to grow in your garden and when and where to plant it, you may spend the rest of the growing season correcting the mistakes you made because you didn&#…

Mi serviva un posto ...

Per quanto spazio uno abbia, sembra che si abbia sempre bisogno di qualche metro quadrato in più!

O forse è solo questione di organizzare meglio i m2 che si hanno a disposizione ....
e di organizzare le colture nello spazio e nel tempo ...

Comunque dicevo .... mi serviva un posto dove poter avere organizzati in modo "chiaro" i dati sul mio "progetto orto". Attualmente sono sparsi tra il mio inseparabile MP2100 ed un'agendina tascabile ... a scriverlo così mi sembra un po' ossessiva/compulsiva questa mia necessità di ordine. Magari lo è anche ....

Al di là di tutto ho pensato che niente, meglio di un blog, può servire all'occorrenza. Io prendo nota di quello che mi interessa; se qualcuno vuole, interviene per fare i suoi commenti ed il risultato è quello atteso: collezionare conoscenza su un determinato argomento: nella fattispecie, l'orto.

L'orto ... perchè l'orto? Diciamo che il "progetto orto" si inquadra in un più ampio progetto di …