giovedì 28 marzo 2013

Impianto di irrigazione per l'orto

Una cosa che ho imparato è che l'impianto di irrigazione va progettato!
Può sembrare lapalissiano, ma per me non lo era e l'ho appreso sbattendoci il grugno.
Si inizia con un bel disegno dell'orto, se in scala tanto meglio. Si divide lo spazio in aiuole da un metro di larghezza, con un vialetto di venti-trenta centimetri tra un'aiuola e l'altra.


A questo punto abbiamo bisogno di qualche dato che riguarda l'afflusso dell'acqua: portata e pressione (per esempio della pompa). Poi bisogna considerare l'ala gocciolante: numero di gocciolatoi che interessano l'aiuola, portata dei gocciolatoi e pressione di esercizio. Si fa quindi un calcolo della portata complessiva richiesta (numero gocciolatoi x portata singolo gocciolatoio).
Ora se si divide la portata della pompa per l'esigenza di una singola ala gocciolante, si ottiene il numero di tubi contemporaneamente utilizzabili. Decidendo quanti tubi sono necessari per ogni aiuola (due o tre, a seconda di che piante intendiamo piantare - io ne ho messi tre), so quante aiuole posso irrigare contemporaneamente e questo numero è connesso al numero di elettrovalvole che l'arduino dovrá controllare.

Nessun commento:

Posta un commento